Il mondo degli acquisti non è fatto solo di grande distribuzione e piccoli negozi: un’importante realtà del commercio al dettaglio è rappresentata dai mercati, con le loro bancarelle. Dalle autorizzazioni da richiedere in Comune allo svolgimento vero e proprio dell’attività, vi sveliamo tutto quello che c’è da sapere sul commercio ambulante.

Le licenze per il commercio ambulante

Innanzitutto dovete sapere che solo le persone fisiche possono diventare venditori ambulanti, quindi soltanto Sas e Snc, non Srl né SpA. Chiarito questo, le autorizzazioni da richiedere possono essere di due tipi:

  • autorizzazione di Tipo A: questa viene rilasciata dal Comune dove si svolge la vendita, perché concede l’utilizzo, per 10 anni, di un posteggio nelle aree di mercato, ma anche di esercitare la vendita ambulante nella stessa Regione e di partecipare a fiere in tutta Italia;
  • autorizzazione di Tipo B: da richiedere presso il proprio Comune di residenza, permette la vendita itinerante ambulante in tutta Italia, ma soltanto nei posteggi non occupati da chi possiede la concessione per un posto fisso.

Se volete vendere prodotti non alimentari (vestiti, stoffe, etc.), non sono necessari requisiti professionali. Se, invece, volete vendere del cibo, allora dovrete:

  • essere iscritti al REC, il Registro Esercenti Commercio della Camera di Commercio del Comune competente;
  • aver seguito un corso professionale per il commercio di alimentari – riconosciuto dalle Regioni! –; oppure avere un diploma d’istituto alberghiero o equivalente; o ancora aver svolto in proprio la stessa attività; oppure, infine, aver lavorato come dipendente o collaboratore familiare nello stesso settore per almeno 2 anni negli ultimi 5 anni.

Duskair Donne mensa Maui Ltr Mary Mj Merrell Marrone Jane Ultimi passi per diventare venditore ambulante

A questo punto, non vi resta che:

  • aprire una partita IVA e iscrivervi alla Camera di Commercio;
  • iscrivervi all’Inps, per contributi, malattia e infortuni;
  • acquistare un furgone per trasportare la merce, i banchi per esporla e una tenda per ripararla, oltre a cassa per gli scontrini e bilancia, obbligatoriamente bollati e a norma;
  • trovare il vostro posteggio, cioè se qualcuno vende il proprio posteggio in un mercato settimanale, oppure se sono usciti bandi per una nuova assegnazione e pagare, ogni anno, la tassa per l’occupazione di suolo pubblico. In alternativa, potete partecipare alla spunta, prima che il mercato venga aperto, ossia occupare il posto lasciato libero dal suo occupante fisso. In questo caso, dovrete prima presentare richiesta al Comune in cui si tiene il mercato, mediante un modulo in carta semplice, che dovrete esibire alle Forze dell’Ordine in caso di controllo.

Bene, ora siete pronti a partire: per ogni domandaAbito Sera Solovedress Di Spalla Abito Donne Ritorno Delle Una Abito Casa Prom Corto A Chiffon Bordeaux Perline HI7B1wq, Confesercenti è pronto ad assistervi anche su questo tema.